Statuto

"GRUPPO SPORTIVO ALTO ADIGE"

Anno di Fondazione 1976 (1° maggio 1976)

"Statuto modificato nell'anno 2004", Delibera del Consiglio Direttivo.

GRUPPO SPORTIVO "ALTO ADIGE". Sede: Via Duca D'Aosta 41/19 - BOLZANO

STATUTO
Di Associazione Sportiva dilettantistica non riconosciuta aggiornato alle disposizioni di cui all'art. 90, commi 17 e seguenti, della legge 27 dicembre 2002, n. 289, così come modificato dall'art. 1 della legge 21 maggio 2004, n. 128, di conversione del D.L. 22 marzo 2004, n. 72, in vigore dal 23 maggio 2004.

Denominazione, sede e scopi

Art. 1
A norma dell'art. 18 della costituzione italiana e dell'art. 36, 37 e 38 del Codice Civile è costituita l'Associazione Sportiva Dilettantistica, senza finalità di lucro, denominata "Gruppo Sportivo Alto Adige" Associazione Sportiva Dilettantistica costituita il 1 maggio 1976, con sede in via Duca D'Aosta 41, che ha lo scopo di raccogliere tra le proprie file tutti coloro che desiderano praticare dello sport o contribuire a promuovere ed incrementare la pratica dello sport stesso sull'intero territorio nazionale ed anche estero.

Art. 2
Il Gruppo Sportivo, la cui durata è a tempo indeterminato, è una istituzione a carattere autonomo, libero assolutamente apolitico aconfessionale e non ha fini di lucro.

Art. 3
Il Gruppo Sportivo si impegna per quanto riguardo l'attività del settore ciclistico ad osservare lo Statuto, i regolamenti e le disposizioni della Federazione Ciclistica Italiana (F.C.I.) alla quale è affiliato ed ha per finalità lo sviluppo e la diffusione di attività del settore ciclistico, nonché lo svolgimento di attività didattica per l'avvio, l'aggiornamento e il perfezionamento nello svolgimento della pratica sportiva della disciplina sopra indicata.Durante la vita del Gruppo Sportivo non potranno essere distribuiti, anche in modo indiretto o differito, avanzi di gestione nonché fondi, riserve o capitale.Il Gruppo Sportivo è altresì caratterizzato dalla democraticità della struttura, dall'uguaglianza dei diritti di tutti gli associati, dall'elettività delle cariche associative.

Ammissione dei Soci

Art. 4
Sono soci del Gruppo Sportivo coloro che fanno domanda di ammissione al Consiglio Direttivo e ne possono far parte tutti i cittadini ( per i minori di anni 14 è necessario l'assenso di un genitore) che ne facciano richiesta e dichiarano di condividerne gli scopi sociali. L'ammissione di un nuovo socio è deliberata insindacabilmente dal Consiglio Direttivo a seguito di richiesta scritta dell'interessato.Il Gruppo Sportivo comprende le seguenti categorie di soci: fondatori - sostenitori - ordinari - atleti.

Art. 5
Della categoria dei soci fondatori fanno parte coloro che hanno effettivamente contribuito alla fondazione del Gruppo Sportivo e sono rimasti legati alla vita dello stesso. Nella categoria dei soci sostenitori sono ammessi coloro che si impegnano a versare la rispettiva quota annuale, ed un loro contributo particolare, nonché persone particolarmente meritevoli. Nella categoria dei soci ordinari sono ammessi tutti coloro che si impegnano a versare la rispettiva quota annuale. Nella categoria dei soci atleti sono ammessi tutti coloro che praticano lo sport in modo attivo. A tutte le categorie di soci viene rilasciata una tessera.

Art. 6
I soci che si rifiutano o si astengono, dopo esplicito invito scritto, di versare le quote sociali saranno dichiarati morosi e come tali decadranno da ogni diritto sociale. I soci che per più di tre volte avranno ricevuto l'invito di mettersi in regola con il versamento, saranno dimessi da soci. La riammissione per morosità sarà decisa dal Consiglio Direttivo, a condizione che essi regolarizzino la loro posizione a partire dal momento in cui hanno sospeso i pagamenti.

Art. 7
L'adesione al Gruppo Sportivo è volontaria e può cessare allorquando il socio abbandoni la Regione Trentino Alto - Adige, oppure presentando le proprie dimissioni a mezzo lettera raccomandata indirizzata alla sede del Gruppo. Spetterà poi al Consiglio Direttivo accettare oppure respingere le medesime.

Art. 8
Il patrimonio sociale del Gruppo Sportivo è formato dalle quote associative versate annualmente dagli associati.

Art. 9
L'entità minima delle quote sociali viene stabilita dal Consiglio Direttivo e può variare a seconda delle esigenze che nel tempo si presentano.

Art. 10
Responsabili della raccolta delle quote sociali e dei nuovi tesseramenti sono: il tesoriere - il presidente - il segretario. Il socio all'atto del versamento riceverà regolare ricevuta che dovrà essere conservata per eventuali controlli.

Art. 11
L'utilizzo del capitale sociale è deciso dal Consiglio Direttivo.

Assemblea dei Soci

Art. 12
L'Assemblea generale dei soci è il massimo organo deliberativo del Gruppo Sportivo ed è convocata in sessioni ordinarie e straordinarie ed è composta da tutti i soci ognuno dei quali ha diritto ad un voto. L'Assemblea ordinaria è convocata, ogni anno, dal Consiglio Direttivo con avviso personale, per l'approvazione del bilancio consuntivo, preventivo e del programma di attività sociale nonchè per deliberare ogni eventuale modifica al presente statuto.

Art. 13
L'assemblea straordinaria può essere convocata in ogni momento con preavviso nei casi di "straordinaria necessità", a richiesta del Consiglio Direttivo o di un terzo dei soci.

Art. 14
Le assemblee sono valide allorché i presenti (fisicamente o con delega) superino il 50% dei soci comprese le deleghe.In seconda convocazione l'assemblea è valida con qualunque numero di soci e deleghe.

Art. 15
Nelle assemblee ogni socio può presentare due deleghe scritte che dovranno essere interamente redatte dal socio delegante.

Art. 16
L'ordine del giorno dell'assemblea deve essere reso noto sul comunicato di convocazione all'assemblea stessa; esso sarà redatto dal Consiglio Direttivo del Gruppo Sportivo.

Art. 17
Ogni socio può avanzare delle proposte o modifiche purché le stesse giungano, al Consiglio Direttivo in tempo utile per essere poste all'ordine del giorno della assemblea, almeno 20 giorni prima della convocazione.

Art. 18
Durante le assemblee ogni socio ha diritto a prendere la parola.

Art. 19
L'assemblea dei soci nomina ogni due anni:
- a) il Consiglio Direttivo;
- b) i Sindaci revisori dei conti.

Art. 20
Tutti i soci hanno diritto di partecipare all'assemblea con diritto di voto, purché si trovino in regola con le disposizioni seguenti:- a) abbiano compiuto il 18 anno di età;- b) abbiano un'anzianità di iscrizione di almeno sei mesi;- c) siano in regola con il pagamento delle quote sociali.

Art. 21
Nessun socio può farsi rappresentare all'assemblea se non da un altro socio con regolare delega. Il Presidente dell'Assemblea nomina, fra i soci, un segretario e, se lo ritiene opportuno, due scrutatori e accerta la regolarità della convocazione e della costituzione dell'Assemblea. Dell'Assemblea viene redatto un verbale, nell'apposito libro dei verbali, che viene firmato dal Presidente e dal Segretario.

Consiglio Direttivo

Art. 22
Il Gruppo Sportivo è amministrato da un Consiglio Direttivo, costituito dal Presidente e da undici membri eletti dall'Assemblea.Il Presidente ed i consiglieri debbono essere scelti fra i soci. E' fatto divieto agli amministratori del Gruppo Sportivo di ricoprire la medesima carica in altre società e associazioni sportive dilettantistiche nell'ambito della medesima federazione sportiva o disciplina associata se riconosciuta dal CONI, ovvero nell'ambito della medesima disciplina facente capo ad un ente di promozione sportiva. Nella sua prima adunanza il Consiglio Direttivo nomina al suo interno:
a) un Presidente;
b) due Vice Presidenti;
c) nove Consiglieri eletti con scheda unica.
Tra i Consiglieri vengono eletti il Segretario ed il tesoriere, nella prima riunione dopo l'elezione del Consiglio Direttivo.

Art. 23
Al Consiglio Direttivo sono devolute le attribuzioni inerenti il funzionamento tecnico, amministrativo ed organizzativo.Ha facoltà di compiere tutti gli atti che ritenga opportuno per il buon funzionamento del Gruppo Sportivo, esclusi quelli che lo Statuto attribuisce l'assemblea generale dei soci.

Art. 24
Il Presidente sentito il parere del Consiglio Direttivo, può nominare fino ad un massimo di tre Consiglieri Straordinari con tutti i diritti. Essi saranno scelti fra persone che nell'arco del biennio di carica del Direttivo si saranno dimostrati particolarmente meritevoli e benemeriti del gruppo e dello sport in genere.

Art. 25
Il Presidente, eletto dall'Assemblea, rappresenta legalmente il Gruppo Sportivo nei confronti di terzi ed in giudizio ed ha firma sociale, convoca e presiede il Consiglio Direttivo, nel quale ha voto decisivo in caso di ballottaggio.Un Vice Presidente assumerà le funzioni del Presidente con la stessa autorità in caso di assenza o impedimento del Presidente. Per atti di natura giuridica e legale, questi dovranno essere firmati dal Presidente e dal Vicepresidente. Il Presidente può delegare a firmare o quietanzare per suo conto: un Vice Presidente, il Segretario o il Tesoriere.

Art. 26
Il Presidente ed il Tesoriere hanno la rappresentanza legale del fondo del Gruppo Sportivo e pertanto sono strettamente legati e responsabili di persona.

Art. 27
Il Tesoriere ha il compito di tenere aggiornata la tenuta amministrativa del fondo del Gruppo Sportivo.

Art. 28
Il Consiglio Direttivo dura in carica due anni dal giorno delle sua nomina fino alla prossima assemblea generale ordinaria. Le dimissioni della metà più uno dei componenti il Consiglio Direttivo fanno ritenere dimissionario il Consiglio intero.

Sindaci revisori dei conti

Art. 29
I Sindaci, nel numero di tre effettivi e due supplenti, sono nominati dall'assemblea ordinaria anche tra i non soci, durano in carica quattro anni e sono rieleggibili.

Art. 30
Ai Sindaci è devoluta la vigilanza in materia finanziaria e sulla gestione amministrativa. Essi faranno una relazione del loro operato all'assemblea generale dei soci.

Esercizio Sociale - bilancio preventivo e rendiconto economico e finanziario

Art. 31
L'Esercizio Sociale si chiude il 31 di dicembre di ogni anno. Il Consiglio Direttivo deve presentare all'Assemblea dei soci per l'approvazione:
- il bilancio preventivo almeno entro un mese dall'apertura dell'esercizio sociale;
- il rendiconto economico e finanziario almeno entro quattro mesi dalla chiusura dell'esercizio sociale.
Il rendiconto economico e finanziario deve essere redatto con chiarezza e deve rappresentare in modo veritiero e corretto la situazione patrimoniale ed economico-finanziaria del Gruppo Sportivo, nel rispetto del principio della trasparenza nei confronti degli associati. Insieme alla convocazione dell'assemblea ordinaria, che riporta all'ordine del giorno l'approvazione del bilancio, deve essere messo a disposizione di tutti gli associati, copia del rendiconto stesso.
I libri sociali e registri contabili essenziali che il Gruppo Sportivo deve tenere sono:
- il libro dei soci;
- il libro dei verbali e delle deliberazioni dell'assemblea;
- il libro dei verbali e delle deliberazioni del collegio dei revisori;
- il libro della contabilità sociale.
Tali documenti sociali vanno conservati presso la sede sociale e messi a disposizione dei soci per la consultazione.

Revisione dello statuto e scioglimento del Gruppo Sportivo

Art. 32
Per la revisione o modifica del presente statuto, per lo scioglimento del Gruppo Sportivo e per la nomina dei liquidatori, decide l'assemblea dei soci in seduta straordinaria. Lo scioglimento del Gruppo Sportivo è deliberato dall'assemblea generale dei soci, convocata in seduta straordinaria e validamente costituita con la presenza di almeno 4/5 dei soci aventi diritto al voto, con l'approvazione, sia in prima che in seconda convocazione, di almeno 4/5 dei soci esprimenti il solo voto personale, con esclusione delle deleghe. Così pure la richiesta dell'assemblea generale straordinaria da parte dei soci aventi per oggetto lo scioglimento del Gruppo Sportivo deve essere presentata da almeno 4/5 dei soci con diritto di voto, con esclusione delle deleghe. In caso di scioglimento del Gruppo sarà nominato uno o più liquidatori scegliendoli anche fra i soci. Esperita la liquidazione di tutti i beni mobili ed immobili, estinte le obbligazioni in essere, tutti i beni residui saranno devoluti, al fine di perseguire finalità sportive di utilità generale, ad Enti o ad Associazioni che perseguono la promozione e lo sviluppo dell'attività sportiva, salvo diversa destinazione imposta dalla legge. Per quanto concerne le modifiche il presente Statuto lo stesso può essere modificato alle seguenti condizioni:
- a) che la proposta di modifiche sia posta all'ordine del giorno dell'assemblea;
- b) che l'assemblea sia composta da almeno metà dei soci aventi diritto al voto;
- c) che la proposta di modifica ottenga l'approvazione di almeno due terzi dei presenti.

Colori sociali del Gruppo

Art. 33
I colori sociali del Gruppo sono:
azzurro, bianco e rosso.
La dicitura sul corredo sarà con la dizione: "GRUPPO SPORTIVO ALTO ADIGE", (più eventuali traduzioni in lingua Tedesca e Ladina), più eventuali loghi, marchi o diciture relative agli sponsor". Se il CONSIGLIO DIRETTIVO lo proporrà e l'assemblea dei soci in seduta straordinaria lo delibererà, la società potrà fregiarsi anche delle diciture in lingua Ladina ed in quella Tedesca del nome "GRUPPO SPORTIVO ALTO ADIGE".

Created by: M. di Vieste Webmaster I.Valentini